Warning: include(images/social.png): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.emilianopetrone.it/home/wp-content/themes/Memoir/functions.php on line 167

Warning: include(images/social.png): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.emilianopetrone.it/home/wp-content/themes/Memoir/functions.php on line 167

Warning: include(): Failed opening 'images/social.png' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php/') in /web/htdocs/www.emilianopetrone.it/home/wp-content/themes/Memoir/functions.php on line 167
Dicono di me… | Emiliano Petrone

Segnali dal web…

Ogni tanto, girovagando in rete, si trovano segnali (per fortuna spesso positivi) del mio romanzo. Ho pensato, quindi, di raccoglierli in questa pagina.

La tana dei libri sconosciuti
Peccati di Penna

Ithinkmagazine

Il forziere dei libri
La Fenice Book
Autori Altervista di Giulio Buonanno
Mario Mauro (Blog – recensione)
Sololibri.net (intervista)

 

 

 

Read More

L’intervista di sololibri.net

L’intervista di sololibri.net

Sono felice di presentare la mia prima intervista, comparsa sul sito sololibri.
Ve ne riporto un breve estratto, a mio avviso molto significativo.

  • Ma cosa si nasconde realmente dietro questa storia e perchè questo titolo che ricorda un po’ il mago di Oz?
    Dietro al libro si nasconde la voglia di mostrare l’importanza delle scelte che ogni giorno facciamo, anche delle più banali, a partire dalla strada che percorriamo la mattina per recarci sul posto di lavoro. Ogni mossa può cambiare radicalmente la nostra vita, figuriamoci quando ci troviamo di fronte a scelte importanti.

    Il titolo, che può far sembrare il libro un racconto per bambini, è stato un fulmine improvviso e anche se ho ricevuto, da alcune persone, il consiglio di cambiarlo per renderlo più commerciale, ho deciso di lasciarlo così, perchè avrei ucciso l’idea di base. L’arcobaleno, infatti, nasce sempre dopo un temporale e ci fa capire che nel momento peggiore, in cui siamo vittime di sbandamenti e di periodi estremamente negativi, alla fine può arrivare qualcosa di meraviglioso. Questo ovviamente non è detto che accada, però è importante sperare, credere che possa succedere e non arrendersi mai.

Ed è vero amici. Nel tempo ho scoperto che riuscire a guardare oltre la negatività, può donarci una forza nuova e permetterci di arrivare dove prima non pensavamo fosse possibile.
Mai mollare, mai arrendersi di fronte alle difficoltà, sarebbe l’inizio della fine. Nel mago di Oz, Dorothy e i suoi compagni affrontano un viaggio difficile, con lo scopo di trovare il fantomatico mago e chiedergli di donargli ciò che gli manca: il coraggio per il Leone, un cervello per lo spaventapasseri, un cuore per l’uomo di latta e la strada di casa per Dorothy. Non si accorgono però, che durante lo stesso viaggio, riescono a colmare da soli le proprie mancanze, combattendo contro le loro paure.

Anche Federico, per certi versi, si mette alla ricerca di quello che gli manca (o almeno è convinto che gli manchi) e incontra sulla sua strada nuovi amici che lo accompagnano lungo il viaggio (della vita) verso il suo mago di Oz, verso il suo io più nascosto e lo aiutano a fargli tirare fuori il coraggio per affrontare la realtà, quella da cui non si può sfuggire.

Da qualche parte oltre l’arcobaleno…

Read More